L'ennesimo sfregio al patrimonio artistico di Napoli quello consumatosi in via San Giacomo, a due passi dal Municipio. Sotto il portici, infatti, nonostante la presenza di telecamere, alcuni vandali hanno imbrattato la strada di vernice rossa, con messaggi di auguri che qualcuno ha ben deciso di fare sul lastricato, compiendo l'ennesimo scempio pubblico convinto di restare impunito. Le foto, diffuse in mattinata da Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale dei Verdi, sono purtroppo inequivocabili e al contempo tristissime. A due passi da Palazzo San Giacomo, una zona presidiata continuamente dalle forze dell'ordine e munita di telecamere, insomma, l'illegalità sembra regnare comunque indisturbata. Oltre alla pavimentazione, sono stati sporcati di scritte con la vernice rossa anche il colonnato vicino.

"Si tratta di un atto molto grave che rappresenta uno schiaffo al decoro di un luogo e che testimonia l’ondata di teppismo e inciviltà che da tempo investe l’intera area a partire da piazza Municipio", ha fatto sapere Francesco Emilio Borrelli. La gravità, infatti, oltre che ne gesto, sta anche nell'aver sfidato apertamente sia la presenza dell'impianto di videosorveglianza sia le forze dell'ordine che presidiano la vicina piazza Municipio, dove ha sede l'amministrazione comunale partenopea. Si spera che dalle immagini degli impianti si riesca ora a risalire ai colpevoli, ai quali si chiederà, aggiunge Borrelli, di accollarsi le spese per la pulizia degli stessi, visto che "non è accettabile che la collettività si accolli le spese di un danneggiamento causato da una mano incivile".