L'allerta meteo diramato ieri dalla Protezione civile di Napoli si è puntualmente verificato: e così oggi 10 luglio, poco dopo le 17.30 a Napoli è caduto un violento acquazzone che ha spazzato la città fino a pochi minuti prima nella morsa del caldo e dell'afa. Pochi minuti di pioggia intensa hanno però lasciato il segno. Segnalata peraltro forte attività elettrica nell'aria, vale a dire grande quantità di fulmini caduti in pochi minuti come testimoniano i siti che monitorano in tempo reale i fulmini caduti. 

Oggi il Comune di Napoli, in ottemperanza al bollettino di allerta meteo gialla diramato dalla Protezione civile regionale aveva deciso di chiudere tutti i parchi della città a scopo precauzionale. Per i prossimi giorni ci saranno ulteriori schiarite e annuvolamenti con precipitazioni prevalentemente temporalesche anche di forte intensità. Ma i fenomeni andranno via via attenuandosi, con schiarite sempre più ampie fino al ritorno alle temperature e all'afa dell'anticiclone africano che tanto sta ‘opprimendo' il Paese, soprattutto le zone meridionali, con cicliche ondate di calore.