Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Due distinti episodi di violenza si sono registrati in due diversi ospedali di Napoli a distanza di poche ore l'uno dall'altro. Il primo si è verificato all'Ospedale del Mare, nosocomio di Ponticelli, periferia orientale di Napoli, dove i parenti di una paziente hanno aggredito una dottoressa che, a detta loro, avrebbe fatto passare troppo tempo prima che la donna fosse visitata. La violenza è stata denunciata, su Facebook, dall'associazione "Nessuno tocchi Ippocrate", che scrive: "La dottoressa, scesa dal reparto per visitare la donna, è stata violentemente aggredita dai familiari. Alla paziente era stato attribuito un codice di minore gravità , quindi ha dovuto attendere che si liberasse il medico del reparto per la visita specialistica. L’ennesima aggressione al personale sanitario, l’ennesima aggressione ad una donna! Giù le mani dai camici bianchi, giù le mani dalle donne!".

La seconda aggressione è avvenuta invece all'ospedale San Giovanni Bosco. Qui, i parenti di un paziente volevano fargli visita al di fuori dell'orario consentito. Quando la guardia giurata del nosocomio partenopeo gli ha intimato di lasciare la corsia, tre di loro lo hanno dapprima insultato, poi lo hanno preso a calci e pugni. L'uomo è stato medicato nello stesso ospedale: per lui tre giorni di prognosi. Gli aggressori sono invece stati identificati dalle forze dell'ordine.