Un video in strada, per una “storia” da Instagram in cui taggare amici e ridere insieme. Ma in quei cinque secondi che si ripetono in loop non c’è nulla da ridere: un senzatetto, colpito alle spalle da un ragazzino, che sbatte pesantemente il volto contro il marciapiedi. Il video, che probabilmente è stato inizialmente caricato su Instagram, è stato rilanciato su Facebook da un giovane imprenditore di Soccavo, quartiere di Napoli, che ne ha fatto un appello per chiedere agli altri utenti un aiuto per identificare i ragazzi che l’hanno realizzato.

“Questo signore è un personaggio noto a Soccavo – scrive – qualcuno lo chiama ‘il dottore’, è un senzatetto. Probabilmente un matto. Ma non fa male a nessuno. Anzi, è anche colto ed educato. Lo vidi ad ottobre molto gonfio e malmesso. Sospettai lo avessero picchiato. Ed ora è un po’ che non lo vedo in giro. Ho trovato questo video ma non ne so l’origine. Dal sottotitolo non credo si tratti di Facebook o Instagram. Ma credo si debba trovare l’autore di questa bestialità… e dato che è un minorenne come minimo segnalarlo alla famiglia”.

Nei cinque secondi si vede l’uomo che cammina con in mano un bastone e delle buste; il ragazzo gli arriva alle spalle, gli tira un calcio alla schiena facendolo cadere in avanti. In sottofondo un amico prima lo incita, “vai, vai”, e subito dopo il calcio aggiunge “fuje, fuje”, scappa, scappa. A giudicare dall’abbigliamento del ragazzo (pantaloncini rossi e maglia bianca) potrebbe risalire a qualche mese fa. E anche il sottotitolo con cui è stato caricato è atroce: tra le emoticon che ridono, la scritta “Vola colombo”.