L'afa e il caldo non sembrano affatto intenzionate ad allentare la morsa sulla Campania. Dopo i 55 gradi percepiti a Grazzanise, in provincia di Caserta – record in Italia – la scorsa settimana, con un'allerta causata dalle violente ondate di calore prevista fino al pomeriggio di oggi, lunedì 7 agosto, la Protezione Civile della Regione Campania ha prolungato l'allarme di criticità almeno fino al prossimo giovedì, 10 agosto. Secondo l'ente, infatti, ancora nel corso della settimana appena cominciata a farla da padrone saranno le temperature infernali portate sulla maggior parte del nostro Paese dall'anticiclone Lucifero.

Stando a quanto riferisce la Protezione Civile, infatti, le temperature, già al di sopra delle medie stagionali di oltre 6 gradi, saranno rese ancora più roventi dalla totale assenza di vento e dall'alto tasso di umidità, che sarà pari al 70 percento, soprattutto nelle zone costiere della Campania. "Permangono, infatti, le condizioni meteo tali da determinare situazioni di rischio per il possibile disagio psico-fisico, in particolare per le fasce fragili della popolazione (anziani e bambini)" si legge nell'avvisto diramato dalla Protezione Civile. Come sempre in casi di allerta, l'ente raccomanda gli organi preposti e le autorità competenti di mettere in atto tutte le misure volte a cautelare la salute dei cittadini.