Ancora un caso di assenteismo a Napoli, dopo lo scandalo che ha interessato l'ospedale Loreto Mare, dove 55 dipendenti sono stati arrestati e altri 94 risultano indagati. Questa volta, la vicenda interessa l'Eav, una delle aziende che gestiscono il trasporto pubblico a Napoli e in Campania. Tre dipendenti, in servizio sull'isola di Ischia, nel Golfo di Napoli, sono stati sospesi dall'azienda: stando a quanto reso noto dall'Eav stessa, i tre, che usufruivano di permessi in base all'ex legge 104, non avrebbero passato nemmeno un giorno ad assistere il caro malato, così come invece prevede il permesso.

I furbetti sono stati scoperti da un'agenzia di investigazioni, assunta appositamente per svelare la truffa. "Per le nuove generazioni il lavoro è una conquista da strappare con i denti e con il sangue. Non sono tollerabili forme di lassismo e assenteismo di alcun tipo. L'azienda ha già avviato i provvedimenti disciplinari" ha fatto sapere in una note il presidente dell'Eav, Umberto De Gregorio. Se il caso di assenteismo dovesse essere confermato, i tre dipendenti rischiano il licenziamento.