Maxi-operazione dei carabinieri del Nucleo Investigativo di Castello di Cisterna, che alle prime luci dell'alba hanno eseguito undici ordinanze di custodia cautelare nei confronti di altrettanti indagati, tutti ritenuti legati ai clan camorristici degli Orlando e dei Nuvoletta-Lubrano. Le accuse sono di associazione di tipo mafioso e di estorsione aggravata da finalità mafiose. Degli 11 indagati, quattro erano già in carcere.

L'indagine è il continuo delle attività coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia partenopea, che già lo scorso 18 aprile aveva portato a trentatré provvedimenti cautelari, mentre a fine di giugno era scattato un maxi-
sequestro di beni per circa dieci milioni di euro. Proprio ieri era stato scoperto un arsenale nel garage di un ventiduenne incensurato, comprendente anche quattro kalashnikov, una mitragliatrice, un fucile, tre semiautomatiche e circa 600 cartucce.