Ancora complicazioni per Gianni Nazzaro, il cantante napoletano che compirà 68 anni tra pochi giorni, coinvolto, insieme alla moglie Nada Ovcina, in un incidente in Francia nel quale ha perso un rene e ha rischiato di rimanere paralizzato. Ricoverato in una clinica privata a Roma, il cantante è stato raggiunto dal settimanale Di Più, al quale ha spiegato le sue attuali condizioni di salute: "Vengo sottoposto a lunghe sedute di fisioterapia e provo a muovermi col deambulatore. La gamba la sento poco, ma non ci penso". I problemi maggiori interesserebbero invece l'altro rene: "Mi è stato detto che anche il secondo rene non è messo bene, che potrei aver bisogno di un trapianto. Sono in attesa dei risultati di nuovi esami, nella speranza che non sia necessario rimuoverlo. Mi fa male, ma spero che con il tempo migliori, prego perché ho già sofferto tanto".

Nel corso dell'intervista Nazzaro ha anche cercato di fornire maggiori dettagli in merito all'incidente in cui sono rimasti coinvolti lui e la moglie. "Sull’autostrada che attraversa la città di Digione, in Francia, un camion ha preso in pieno la Volkswagen Polo su cui stavo viaggiando con mia moglie. Quella macchina l’abbiamo presa qualche anno fa a Parigi e necessitava di essere revisionata, per questo eravamo in Francia. Avevamo appena fatto benzina, stavamo tornando verso l’Italia e mia moglie mi aveva chiesto di mettersi alla guida. Dopo la partenza, con mia moglie ci siamo lasciati la stazione di servizio alle spalle e siamo entrati in autostrada, dalla corsia di accelerazione verso l’interno. Stavamo andando piano, la macchina è piccola; all’improvviso, è stato come se una montagna ci cadesse addosso: con il fragore di una bomba, un camion gigantesco si è schiantato addosso. La nostra auto ha perso metà del suo volume, si è accartocciata" ha dichiarato il cantante.