Ci sono degli sviluppi nelle indagini sul ferimento di un 15enne avvenuto in piazza Tafuri a Marianella, quartiere di Napoli Nord, durante un agguato di stampo camorristico perpetrato due giorni fa. Come riporta Il Mattino, i carabinieri avrebbero fermato i due presunti responsabili del raid, ritenuti contigui al clan dei Lo Russo. In queste ore si attende l'interrogatorio del gip. L'obiettivo dell'agguato era un ex collaboratore di giustizia di 41 anni, che però ne è uscito indenne.

A farne le spese è stato il 15enne, che ha avuto la sfortuna di trovarsi nel posto sbagliato al momento sbagliato. Il ragazzino era in piazza a giocare a pallone con gli amici quando è stato raggiunto ad un gluteo da un proiettile vagante. Ieri, all'ospedale San Giovanni Bosco di Napoli, dove era stato ricoverato dopo il ferimento, il 15enne è stato sottoposto ad un intervento chirurgico per rimuovere l'ogiva del proiettile. Le sue condizioni di salute, per fortuna, non destano particolari preoccupazioni.