Foto di repertorio
in foto: Foto di repertorio

Appena 14 anni, ma già spacciatore di cocaina. Aspettava i clienti tra i vicoli, a dargli una mano c'era un uomo adulto, un 52enne del posto: teneva gli occhi sulla strada, agganciava gli acquirenti per condurli dal complice e poi faceva da sentinella, pronto a lanciare un segnale nel caso si fossero viste in zona le forze dell'ordine. Ed entrambi, spacciatore e "palo", sono finiti in manette durante un servizio di appostamento dei carabinieri: l'uomo è stato sottoposto ai domiciliari, il ragazzino è stato accompagnato nel centro di Prima Accoglienza dei Colli Aminei.

La coppia è stata scoperta ai Quartieri Spagnoli dai carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Centro, che stavano indagando su una piazza di spaccio nascosta tra i palazzi in vico Tre Regione, nel cuore dei Quartieri e a poca distanza da via Toledo. I militari hanno tenuto d'occhio Luigi Gaudino, pregiudicato della zona, e lo hanno osservato mentre si avvicinava di volta in volta ai passanti che si addentravano nel vicolo; dopo aver parlottato con i clienti, li indirizzava verso un punto più lontano del vicolo, dove ad attenderli c'era il 14enne. E hanno visto il ragazzino che recuperava delle dosi di stupefacente da un "basso" e le consegnava ai clienti.

I carabinieri sono intervenuti durante lo scambio tra droga e soldi, hanno bloccato il ragazzino mentre consegnava due bustine di cocaina a una coppia di persone. Perquisito, è stato trovato in possesso di ottanta euro, ritenuti provento dello spaccio di droga e per questo sequestrati; recuperata anche la droga. Il 53enne e il ragazzino sono stati arrestati.