È tutto pronto, a Barra, quartiere della periferia orientale di Napoli, per l'inaugurazione del Centro Madre Claudia, che si terrà oggi, sabato 9 novembre, alle ore 18. Si tratta di un ambulatorio medico specializzato che sorge nei locali di Villa Spinelli e costituisce un elemento fondamentale per la vita della comunità di Napoli Est. Il Centro Madre Claudia sorge infatti dalle ceneri dell'ex Centro Ester, punto di riferimento per le prestazioni ambulatoriali di Barra e della periferia orientale di Napoli, dal momento che il centro era in grado di garantire circa 500 prestazioni mediche al giorno. Il Centro Madre Claudia nasce proprio dalla determinazione di 34 ex lavoratori Ester che, grazie anche all'interesse di un imprenditore, l'ingegner Dario Bordoni, hanno dato vita nel 2018 alla Cooperativa Madre Claudia.

Il Centro Ester, invece, almeno l'ambulatorio, nasce nel 1985 grazie all'accreditamento della Regione Campania, dall'idea dell'associazione omonima, polo sportivo e culturale di riferimento del quartiere. I numeri, come detto sopra, sono importanti: un ambulatorio medico al servizio della comunità che garantisce centinaia di prestazioni al giorno. Nel 2010, però, comincia la crisi e il declino del centro ma, grazie alla tenacia dei 34 ex lavoratori Barra e Napoli Est, da oggi, hanno nuovamente un ambulatorio sul quale fare affidamento.