Vasta operazione della Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Napoli contro il fenomeno della contraffazione. Nella fattispecie, gli uomini del Gruppo Tutela Mercato Beni e Servizi del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria hanno scoperto a Melito, nella provincia partenopea, una fabbrica clandestina nella quale venivano prodotti profumi contraffatti delle più note marche: oltre 900 le confezioni sequestrati dai militari delle Fiamme Gialle, oltre a 100mila etichetti degli stessi marchi pronte per essere utilizzate.

Due persone, entrambe residenti nella provincia di Napoli, sono stati denunciati alla competente Autorità Giudiziaria per contraffazione e per aver rimosso i sigilli apposti durante un precedente sequestro della fabbrica. Durante l'attività investigativa, infatti, i finanzieri hanno scoperto che la fabbrica clandestina era già stata posta sotto sequestro durante un blitz effettuato nel novembre del 2016: i responsabili, però, avevano strappato i sigilli e ripreso l'attività illecita. Il sequestro testimonia l’azione senza sosta della Guardia di Finanza di Napoli a contrasto della contraffazione, un fenomeno sempre florido in Campania, che costituisce un moltiplicatore di illegalità, alimenta i circuiti sommersi del lavoro nero, dell’immigrazione clandestina, dell’evasione fiscale e del riciclaggio di denaro sporco.