Manca poco più di un mese al Natale, ma a Napoli sono già cominciati i furti dei tradizionali abeti, simbolo delle festività in cui si festeggia la nascita di Gesù: tre minorenni sono stati denunciati per furto a Posillipo, quartiere collinare di Napoli. I tre ragazzini sono stati intercettati dagli agenti del locale commissariato della Polizia di Stato mentre trascinavano in strada un albero di Natale alto circa 4 metri che avevano appena trafugato da un parco condominiale. Alla vista dei poliziotti, i tre minori si sono dati alla fuga in via Manzoni: dopo un breve inseguimento, i ragazzini sono stati fermati; per loro è scattata la denuncia per furto, mentre l'abete è stato restituito ai legittimi proprietari.

Partono in anticipo, quest'anno, i furti degli alberi di Natale in città. È diventata quasi una triste tradizione il furto dell'abete che, ogni anno, viene installato all'interno della Galleria Umberto e al quale vengono appesi i desideri e le richieste dei napoletani: ogni Natale, spesso anche più di una volta, l'albero viene rubato (e per fortuna quasi sempre ritrovato). Spesso sono proprio i ragazzini dei quartieri limitrofi a trafugarlo, come "prova di forza", per fregiarsi di avere l'abete della Galleria Umberto da ardere durante il tradizionale "Cippo ‘e Sant'Antuono": il 17 gennaio, in occasione dei festeggiamenti per il santo, è tradizione in molti quartieri di Napoli accendere i cosiddetti "fucarazzi", grossi falò in onore di Sant'Antonio.