Un bilancio pesante quello del coronavirus a Torre del Greco, nel Napoletano: la città vesuviana ha raggiunto quota 80 casi positivi, con 17 guariti e 14 morti. Rallentano però i nuovi casi: solo uno quello registrato nella giornata di oggi, si tratta di un uomo che è risultato positivo al tampone post mortem. Resta la massima allerta in città, che sfiora i centomila abitanti ed ha un'altissima densità di popolazione. Il sindaco Giovanni Palomba ha invitato ancora una volta i cittadini alla massima prudenza.

"La nostra comunità sta vivendo momenti complessi, ed è per questo che invoco, da giorni ormai, la massima collaborazione di tutti i torresi", ha spiegato Palomba, "Il primo scudo, infatti, per contrastare il virus è il senso civico di ciascuno di noi, senza inutili e dannosi allarmismi. Il mio personale invito alla città è quello di mettere in campo tutte le dovute precauzioni indicateci dal Governo e di vivere questo periodo come esperienza di recupero della nostra identità territoriale e collettiva", ha concluso il primo cittadino della città corallina. Intanto, il bilancio di Torre del Greco alle prese con la pandemia di coronavirus parla di 13 persone attualmente ospedalizzate ed altre 36 in isolamento domiciliare, per un totale di 49 casi attualmente positivi, ai quali si aggiungono i 17 già guariti da Covid-19 ed i 14 deceduti: l'ultimo, il 77enne di oggi, sottoposto a tampone post mortem e risultato positivo. Dei sette tamponi analizzati oggi, si tratta dell'unico risultato positivo: gli altri sei hanno dato tutti esito negativo. Nelle prossime ore, saranno resi noti gli esiti di ulteriori tamponi eseguiti sempre nella città del corallo.