I carabinieri della compagnia di Casoria, su richiesta della Procura di Napoli Nord, questa mattina hanno eseguito una ordinanza di custodia cautelare nei confronti di un ragazzo di 28 anni, residente nel Parco Verde di Caivano, nella provincia di Napoli: il 28enne è fortemente indiziato di aver abusato sessualmente della nipote, una ragazzina di soli 15 anni. Le indagini sono partite dopo che la madre della minorenne ha denunciato l'accaduto ai militari dell'Arma. La ragazzina aveva confidato quanto subito ad un'amica, che le aveva consigliate di parlarne con un'assistente sociale di una Onlus di sua conoscenza.

Dopo aver ascoltato il racconto della 15enne, l'assistente sociale ha subito avvertito la madre della ragazzina, davanti alla quale la minore ha confermato le accuse nei confronti dello zio: accuse che sono state raccontate poi anche ai militari dell'Arma e ai magistrati della Procura di Napoli Nord. Anche gli esami clinici, poi, hanno avvalorato il racconto della 15enne e portato all'arresto del 28enne. Il Parco Verde di Caivano è tristemente noto per essere stato teatro prima delle violenze sessuali e poi dell'omicidio della piccola Fortuna Loffredo, detta Chicca, 6 anni, scaraventata dal tetto di uno degli edifici del rione il 24 giugno del 2014.