Gli sposi nel locale di Franco Pepe, "Pepe in grani", a Caiazzo (Caserta)
in foto: Gli sposi nel locale di Franco Pepe, "Pepe in grani", a Caiazzo (Caserta)

Un matrimonio fuori dagli schemi: niente banchetto luculliano, ma una semplice pizza – anche se tra le più buone della Campania – per celebrare le proprie nozze. È la scelta di Ursula, 28 anni, nata e cresciuta a Parigi e di Pio, 29enne italiano che da anni però vive nella Capitale francese. I due sono talmente innamorati della pizza da aver deciso di volerla come piatto principale del loro pranzo di nozze: e non una pizza qualsiasi, ma quella di Franco Pepe, proprietario della pizzeria "Pepe in grani", locale che sorge a Caiazzo, nella provincia di Caserta, seimila anime o poco più che però, da quando la pizzeria ha aperto i battenti nel 2011, è diventata meta turistica, con centinaia di persone che, ogni giorno, vengono non solo dall'Italia, ma da tutto il mondo, per gustare la pizza che il locale offre. I due novelli sposi non si sono innamorati, però, soltanto della pizza di Franco, ma anche del borgo di Caiazzo, tanto che il rito sarà celebrato nella millenaria chiesa di San Pietro del Franco, la più antica della cittadina del Casertano. Per l'occasione, Franco Pepe ha studiato un menù che esalti i prodotti del territorio.

L'economia di Caiazzo rinata grazie a "Pepe in grani"

Può una pizzeria risollevare l'economia e il turismo di una intera cittadina. A sentire le parole di Tommaso Sgueglia, sindaco di Caiazzo, sì. "Franco Pepe non solo ha rimesso in moto l'economia di Caiazzo ma anche lo sviluppo turistico della città. Grazie a lui, ogni giorno, salgono quassù oltre 500 persone, il che significa indotto per tutte le attività commerciali, dai bar, ai negozi e per le aziende che forniscono le materie prime e che sono situate nell'arco di pochi chilometri. Nei giorni di chiusura di ‘Pepe in Grani' il locale del pluripremiato Franco Pepe, le presenze di turisti calano a zero".