[Immagine di repertorio]
in foto: [Immagine di repertorio]

Drammatico quanto accaduto ad Afragola, nella provincia di Napoli, dove il cadavere di una donna di 81 anni, Maria Ubaldini, è stato rinvenuto nella sua abitazione. Ad effettuare la scoperta sono stati gli agenti del locale commissariato della Polizia di Stato, intervenuti sul posto, in via Benedetto Croce, dietro segnalazione di una vicina di casa, preoccupata di non avere notizie dell'81enne. Sul posto, insieme ai poliziotti, anche i vigili del fuoco, che hanno dovuto forzare la serratura dell'abitazione: il corpo dell'anziana era riverso in bagno. La Procura di Napoli Nord ha disposto il sequestro dell'abitazione e della salma dell'81enne, sulla quale è stata disposta l'autopsia, che sarà effettuata nelle prossime ore e chiarirà le cause del decesso: da una prima ricostruzione, dal momento che sul cadavere non sono stati rinvenuti segni di violenza, si propende per una morte per cause naturali.

Avvolto dal mistero anche il ritrovamento di un cadavere nelle acque del fiume Garigliano, a Sessa Aurunca, frazione di Baia Domizia, in provincia di Caserta, al confine con il Lazio. Incastrato tra gli arbusti, sulla sponda del fiume, è stato rinvenuto il cadavere di una donna, tra i 30 e i 40 anni, avvistato da un passante: sul posto sono arrivati i carabinieri e i sommozzatori dei vigili del fuoco di Caserta, che hanno avviato le operazioni di recupero del corpo. Le indagini sono affidate ai militari dell'Arma, coordinati dalla Procura di Santa Maria Capua Vetere: sul corpo della donna è stata disposta l'autopsia, che nelle prossime ore chiarirà l'identità della vittima e le cause del decesso.