17 Febbraio 2019
12:39

Agguato mortale di camorra ad Acerra, ucciso il boss Vincenzo Mariniello

Agguato mortale ad Acerra, nel Napoletano. Vincenzo Mariniello, 46enne ritenuto un boss della camorra dell’hinterland napoletano, è stato ucciso a colpi di pistola mentre si trovava nella sua auto in via Nenni, vicino alla sua abitazione. L’omicidio arriva solo poche ore dopo un altro fatto di sangue a Mugnano di Napoli, dove nella serata di ieri un operatore ittico è stato ucciso con un colpo di pistola.
A cura di Francesco Loiacono

Vincenzo Mariniello, ritenuto dagli investigatori un boss di camorra dell'hinterland napoletano, è rimasto ucciso in un agguato avvenuto oggi, domenica 17 febbraio ad Acerra. Mariniello, 45enne con diversi precedenti penali alle spalle tra cui proprio l'associazione a delinquere di stampo camorristico, a quanto pare sarebbe stato raggiunto da diversi colpi d'arma da fuoco mentre si trovava nella sua auto in via Nenni, vicino alla sua abitazione. L'uomo era da solo nella vettura: a sparare sarebbero stati più killer, poi fuggiti.

Chi era la vittima

Mariniello era ritenuto il capo dell'omonimo clan di camorra, in passato protagonista di una guerra col clan De Falco. Il padre di Vincenzo è Gennaro, ucciso nel marzo 2000 dal clan rivale mentre era affacciato al balcone di casa. Sei anni dopo quell'omicidio il fratello della vittima e zio di Vincenzo, Antonio Mariniello, aveva ucciso per vendetta Ciro De Falco. L'omicidio di oggi arriva solo poche ore dopo un altro grave fatto di sangue avvenuto al mercato ittico di Mugnano, sempre in provincia di Napoli. Sabato notte un operatore del mercato, a quanto pare imparentato con un esponente della criminalità organizzata di Scampia, è stato infatti ucciso con un solo colpo. Su entrambi gli omicidi è evidente la firma della camorra: le forze dell'ordine indagano per cercare di ricostruire dinamica e contesto in cui sono avvenuti i due agguati mortali.

Storia di Silvia Rutolo, vittima innocente di camorra, uccisa a Napoli l'11 giugno 1997
Storia di Silvia Rutolo, vittima innocente di camorra, uccisa a Napoli l'11 giugno 1997
L'ultimo colloquio di Cosimo Di Lauro, boss di camorra:
L'ultimo colloquio di Cosimo Di Lauro, boss di camorra: "Era assente e inespressivo"
139.251 di Gaia Martignetti
Agguato a Napoli, ucciso Michele Della Corte: la faida a Soccavo tra i Grimaldi e i Vigilia
Agguato a Napoli, ucciso Michele Della Corte: la faida a Soccavo tra i Grimaldi e i Vigilia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni