Al Comune di Napoli arrivano i neo-assunti, grazie allo scorrimento delle graduatorie del concorsone Formez 2010, ma gli uffici restano chiusi per ferie. Stop a matrimoni, certificati di nascita e morte fino al 23 agosto alla V Municipalità Vomero-Arenella, nonostante i 10 amministrativi in più inviati da Palazzo San Giacomo a inizio mese. Gli sportelli al pubblico resteranno chiusi. “I nuovi arrivati non hanno la qualifica di ufficiali dell'Anagrafe – spiega Paolo De Luca, presidente del Parlamentino di via Morghen – Devono fare la formazione”. Così, i residenti dei due quartieri collinari che vorranno sposarsi o chiedere un certificato anagrafico in questi giorni dovranno recarsi presso gli uffici dell'VIII Municipalità di Chiaiano-Piscinola.

Il paradosso: a Bagnoli solo 2 nuovi impiegati, ma gli uffici sono aperti

Il paradosso è che mentre al Vomero gli sportelli anagrafici restano chiusi, con 10 impiegati in più, nella X Municipalità di Bagnoli-Fuorigrotta, invece, che ha la stessa carenza di organico e conta più o meno gli stessi abitanti, circa 100mila, gli stessi uffici, invece, resteranno aperti per tutto il mese. Non solo. Nella distribuzione dei neo-assunti alla Municipalità dell'area occidentale sono andati solo 2 dipendenti nuovi, a fronte dei 10 toccati al Vomero-Arenella. Una ripartizione che sta suscitando non pochi malumori.

Ecco tutti i "rinforzi" per le Municipalità arrivati con l'infornata di agosto

Ed eccoli in dettaglio tutti i rinforzi per gli uffici comunali periferici. Sui circa 500 neo-assunti grazie allo scorrimento delle graduatorie, una parte, infatti, sarà impiegata direttamente nelle dieci Municipalità cittadine. Nello specifico: 4 nella I Municipalità (Chiaia-Posillipo-San Ferdinando), 5 nella II (Avvocata-Montecalvario-Mercato-Pendino-San Giuseppe-Porto), 10 nella III (Stella-San Carlo all'Arena), 5 nella IV (San Lorenzo-Vicaria-Poggioreale-Zona Industriale), 10 nella V (Vomero-Arenella), 5 nella VI (Barra-Ponticelli-San Giovanni a Teduccio), 6 nella VII (Miano-Secondigliano-San Pietro a Patierno), 5 nella VIII (Piscinola-Marianella-Chiaiano-Scampia), 6 nella IX (Soccavo-Pianura), 2 nella X (Bagnoli-Fuorigrotta).

La polemica: "Penalizzate le periferie"

“Una ripartizione – commenta il consigliere comunale Nino Simeone, presidente della commissione Opere Pubbliche – che seguirà sicuramente una valutazione oggettiva delle esigenze degli uffici da parte dei responsabili del Personale, ma che non spiega la disparità di trattamento tra Bagnoli e il Vomero. Non solo. Perché, nonostante l'arrivo di istruttori amministrativi neo-assunti, gli sportelli Anagrafe del Vomero-Arenella resteranno chiusi ad agosto, mentre quelli delle altre Municipalità restano aperti? Non si possono costringere i cittadini che hanno bisogno di certificati urgenti ad andare in altre municipalità”.

Vomero-Arenella, gli sportelli restano chiusi

Al Vomero-Arenella, infatti, gli sportelli all'anagrafe ad agosto funzioneranno a mezzo servizio. Alcuni uffici, Matrimoni e dichiarazioni di nascite e morti, resteranno chiusi dal 1 al 23 agosto, altri come l'Ufficio Stato Civile Morti sarà chiuso dal 15 agosto al 2 settembre. E il provvedimento di chiusura resterà anche con l'arrivo dei neo-assunti. “Per il momento – spiega il presidente della V Municipalità, Paolo De Lucanon c'è stato un ripensamento, perché la carenza riguarda gli ufficiali dell'anagrafe. I nuovi arrivi non sono formati e non hanno questa qualifica. Devono fare l'affiancamento e devono fare un corso per ottenere la qualifica. Ma bigona fare chiarezza. La Municipalità resta aperta. Solo gli uffici di Stato civile per le dichiarazoni nati, morti e i matrimoni sono chiusi temporaneamente fino al 23”.

Poco personale per le carte d'identità, la Municipalità chiede distacchi al Comune

Grosse difficoltà anche per i rinnovi delle carte d'identità. “Anche in questo caso – prosegue De Luca purtroppo scontiamo lo stesso problema, c'è solo un operatore che ha la qualifica di ufficiale dell'anagrafe. Noi per il momento ci siamo appoggiati all'VIII Municipalità che ci sta dando una mano. Oggi il segretario ha scritto al direttore generale del Comune chiedendo un distacco da altre municipalità che potrebbero avere maggior personale”.