Una piazzetta del Rione Sanità adibita all'esposizione di striscioni con volgarità ed insulti contro la Juventus. Ben oltre i semplici sfottò quelli che si leggono nello slargo di Via Fontanelle, nel Rione Sanità. E non è chiaro da quanto tempo siano lì, né se saranno rimossi. Alcune foto, infatti, si trovano in rete datate addirittura dall'inizio di novembre, ma sono diventate virali solo nelle ultime ore.

La foto del largo della Sanità "rinominato" Piazzetta Juve M**da. [Foto da Instagram / @lady_vesuvio]
in foto: La foto del largo della Sanità "rinominato" Piazzetta Juve M**da. [Foto da Instagram / @lady_vesuvio]

Tra le scritte più becere sicuramente quella che recita "Non l'ho uccisa perché mi tradiva, ma ho scoperto che era juventina", così come le scritte omofobe sempre in chiave anti-Juventus, come "Meglio una moglie tr**a, un figlio fro*io, che essere juventino". L'unico che possa essere considerato in qualche modo quanto più vicino al "semplice sfottò" è quello che paragona il lunedì alla Juventus, ma per il resto il tenore oscilla tra la volgarità più becera, indegna anche per le taverne di basso fondo, e quelli da denuncia vera e propria, visto che giustifica perfino l'omicidio di una donna. Non si conosce, al momento, l'opinione della Municipalità: cosa farà il Presidente Ivo Poggiani, presidente del "parlamentino" partenopeo sotto la cui giurisdizione rientra il Rione Sanità?