Una celebrazione religiosa per tutte le vittime del Covid-19. È questa l'idea dietro la messa speciale che si svolgerà mercoledì 10 giugno, alle ore 19.30, nel piazzale San Giovanni XXIII antistante il Santuario della Madonna di Pompei, nella provincia di Napoli. Un modo non solo per ricordare le vittime, ma anche per celebrare, idealmente, i funerali di coloro che, causa lockdown, non hanno potuto avere delle esequie. La messa sarà celebrata dall'arcivescovo di Pompei, monsignor Tommaso Caputo, che in merito ha fatto sapere: "Desideriamo comunitariamente esprimere alle loro famiglie la nostra fraterna condivisione e la nostra vicinanza, affidandoci all’intercessione della Vergine del Rosario di Pompei e del Beato Bartolo Longo, perché il Signore ci liberi dalla pandemia e dai suoi danni morali, spirituali, economici e sociali".

In Italia, il computo totale dei casi ha raggiunto quota 243.013, mentre i morti, ad oggi, sono purtroppo 33.689. I morti da Coronavirus in Campania, invece, hanno toccato quota 420. Nella giornata di ieri, però, è arrivata una buona notizia: sul territorio regionale non si sono registrati nuovi casi; sono 4.822, complessivamente, i contagiati in Campania dall'inizio della pandemia. "Per la prima volta dopo tre mesi si registrano zero contagi in Campania è una tappa importante di un lungo cammino di prevenzione e controllo territoriale sviluppato in questi mesi. È un passo significativo, ma occorre tenere come sempre la guardia alta. E con loro tutto il personale medico e sanitario della nostra regione. Facciamo in modo che questo risultato non venga messo in discussione da comportamenti non responsabili" ha detto il governatore Vincenzo De Luca.