Un albero è stato piantato per ricordare Gennaro Cesarano, il 17enne ucciso a colpi d'arma da fuoco nella notte tra sabato e domenica scorsi nel rione Sanità a Napoli. La pianta, un ulivo, è stata piantumata in serata nella piazza antistante alla chiesa di Santa Maria alla Sanità. All'interno della piazza palloncini bianchi listati a lutto con un fiocco nero e dalla chiesa un grande striscione con su scritto "Genny vive".

L'albero è stato piantato alla presenza di alcune decine di giovani e i lavori sono stati accompagnati da lunghi applausi. Molte le serrande abbassate da parte dei commercianti della zona in segno di lusso. Già dal primo pomeriggio moltissimi giovani si sono concentrati nel luogo dell'omicidio dove da dopo il tramonto è partita una fiaccolata che sta attraversando le strade del quartiere.

In testa alla fiaccolata le mamme e i bambini del quartiere con in mano uno striscione che recita "no Camorra". I cittadini e i tantissimi giovani presenti, coetanei e amici di Gennaro, chiedono che cambino le condizioni di vita nei quartieri popolari della città e che cessino le violenze nelle strade, segnate in queste settimane da sparatorie, agguati e omicidi. Ieri nella stessa piazza è andato in scena un flash mob organizzato dai residenti del quartiere a 24 ore dalla tragica morte di Genny.