La Stazione Centrale di Napoli, in piazza Garibaldi, avrà finalmente un presidio medico attivo 24 ore su 24. Il protocollo firmato da Rfi – la Rete ferroviaria italiana – dall'Asl Na1 Centro e dalla Regione Campania ha fatto sì che, da questa mattina, lunedì 23 ottobre, anche lo scalo ferroviario napoletano sia dotato di un presidio medico in grado di intervenire in caso di necessità. La presenza di una postazione fisica nella quale gli operatori sanitari possono trovare gli strumenti necessari per eseguire interventi di pronto soccorso a qualsiasi ora del giorno.

"Rfi si è resa disponibile non solo a sostenere l'iniziativa della Regione Campania che ha ratificato questo Protocollo, ma anche a offrire un punto di riferimento stabile agli operatori sanitari, e a fornire un'autolettiga elettrica in grado di velocizzare gli interventi di soccorso nelle aree di stazione" ha affermato Umberto Lebruto, direttore di produzione di Rfi. Quello che mi fa piacere come addetto ai lavori è che ci sarà questo impulso per dare nuova linfa e nuove risorse" ha invece affermato Mario Forlenza, direttore generale della Asl Na1 Centro, che in mattinata ha firmato il protocollo insieme a Lebruto.