Espulso un ragazzo di 27 anni residente a Napoli e di nazionalità pachistana. Il provvedimento, rende noto il Viminale, è stato firmato dal ministro dell'Interno, Marco Minniti. Gravi i sospetti su di lui: il giovane sarebbe stato segnalato nell'ambito di indagini internazionali perché gli investigatori lo ritengono facente parte di una rete di connazionali "impegnata in attività ricognitive finalizzate a possibili azioni controindicate in Italia". Il ragazzo, in seguito agli accertamenti della polizia italiana, è stato rimpatriato per motivi di sicurezza nazionale. È stato accompagnato in Pakistan con un volo decollato oggi dall'aeroporto di Roma Fiumicino.

Stando ai dati diffusi dal ministero dell'Interno, nel 2017 sono state 87 le espulsioni  dal territorio italiano eseguite con accompagnamento nel proprio Paese, nel corso del 2017. Dal primo gennaio 2015 sono 219 quelle eseguite quelle che riguardano persone che secondo gli investigatori gravitavano in ambienti dell’estremismo religioso.