“È bastato qualche fitto temporale per paralizzare l’area Sud di Napoli. Le città della zona sono state letteralmente invase da fiumi d’acqua che hanno reso impossibile la circolazione. Gragnano, ad esempio, è stata completamente “sommersa”, così come alcune zone di Castellammare di Stabia. Ma sono decine le segnalazioni che arrivano dalla città e dalle provincia, così come anche dal Casertano. Al Rione Traiano un albero è caduto in strada a causa del maltempo. Continueremo a ricevere le segnalazioni dei cittadini attraverso i nostri canali, pronti a segnalare i disagi ai Comuni" spiega Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale dei Verdi.

L’albero caduto al Rione Traiano
in foto: L’albero caduto al Rione Traiano

Sempre sul fronte flegreo, l'acqua ha causato gravi problemi per i residenti e la circolazione veicolare. A Pozzuoli fiumi di fango si sono riversati dalla collina di Cigliano, in particolare via Celle e piazza Capomazza. Allagamenti nelle zone interne di San Martino e San Vito e a Licola mare. A Bacoli, allagamenti di diverse strade cittadine. Ma è come al solito nel comune di Quarto dove si sono sono registrate le situazioni di maggiore criticità. Allagamenti di locali seminterrati e terranei e traffico in tilt per qualche ora in località Bivio; fiumi di fango, inoltre, hanno inondato dalla collina via Cuccaro e l'area circostante; analogo problema anche nella zona delle Paratine a confine con il comune di Marano.