[Immagine di repertorio]
in foto: [Immagine di repertorio]

L'allerta meteo sulla Regione Campania è stata prorogata ulteriormente: la Protezione Civile della regione ha fatto sapere infatti che la criticità meteorologica è stata prorogata dalle 6 (orario della sua iniziale scadenza per tutto il territorio regionale e che durava già dal Lunedì in Albis) alle 18 di martedì 23 aprile. Nessun colore specificato, ma l'allerta meteo riguarderà in pratica tutta la regione, con le sole esclusioni della Piana del Sele e del basso ed alto Cilento (la cui fine dell'allerta meteo era già prevista, contrariamente alle altre zone, già dalle 22 del Lunedì in Albis). L'allerta meteo riguarda soprattutto la pioggia, attesa copiosa su tutto il restante territorio regionale, con tutti i rischi ad essa annessi ed in particolare quello idrogeologico.

Previsto fin dal mattino un cielo molto nuvoloso, con la possibilità particolarmente alta di piogge, che potranno assumere il carattere di veri e propri temporali fuori stagione, ed in particolare nelle zone del Casertano, dell'Irpinia e del Sannio: ma non sarà risparmiato neppure il capoluogo partenopeo. Verso il primo pomeriggio è previsto un graduale miglioramento, che si completerà solo in serata. Possibili problemi anche per i forti venti, che soffieranno in particolare sulle zone costiere e sulle isole. Mare agitato lungo le coste, anche se il moto ondoso non dovrebbe causare particolari problemi alla circolazioni di battelli e traghetti per le isole. Meglio, invece, la situazione delle temperature, che si manterranno stabili ed attorto ai 18-20 gradi, con le classiche oscillazioni tra zone costiere e zone interne. Problemi, infine, per la visibilità ridotta nelle zone in cui le precipitazioni si faranno più intense nel corso del mattino, ed in particolare nelle zone montuose della regione.