Più o meno ininterrottamente, il maltempo sta flagellando Napoli e la Campania da 9 giorni. Allerta meteo su allerta meteo della Protezione Civile, sulla regione si stanno abbattendo piogge e temporali, vento e mareggiate, da oltre una settimana. E allora ecco che la Giunta regionale, dopo la seduta di oggi, ha dato mandato al governatore campano Vincenzo De Luca di inoltrare la dichiarazione dello stato di emergenza, che sarà fatta pervenire al Consiglio dei Ministri attraverso il Dipartimento di Protezione Civile. Il motivo è connesso proprio ai fenomeni e ai relativi disagi causati dal maltempo che si è abbattuto sulla Campania a partire dallo scorso 3 novembre.

Quello di domani si preannuncia essere il decimo giorno di passione per quanto riguarda il maltempo a Napoli e in Campania. Il Dipartimento regionale di Protezione Civile ha infatti prorogato l'allerta meteo gialla, la cui fine era inizialmente prevista entro la giornata odierna, fino alle ore 18 di domani, mercoledì 13 novembre. Si prevede, dunque, un'altra giornata contraddistinta dalla pioggia, molto probabilmente a carattere di rovesci temporaleschi, ma soprattutto del vento. Per questo, a Napoli e in molte città della provincia e della regione, istituti scolastici, parchi pubblici e cimiteri rimarranno chiusi in via precauzionale.