Operazioni chirurgiche per sconfiggere il tumore più precise all'ospedale Pascale di Napoli, centro di eccellenza nella cura delle neoplasie. Grazie alla stampa in 3D e all'utilizzo del robot Da Vinci, nel nosocomio napoletano che rientra nell'Istituto Nazionale Tumori, è possibile ricreare un modello tridimensionale e a grandezza naturale dell'organo sul quale intervenire per sconfiggere il tumore, preservando al massimo la qualità della vita. Il Pascale, come hanno riferito i vertici dell'ospedale nel corso di una conferenza stampa nella sede della Regione Campania, negli ultimi anni ha operato grandi investimenti nella campo della ricerca e della tecnologia, diventando un punto di riferimento per la chirurgia robotica oncologica in Italia.

Proprio nei giorni scorsi, l'equipe dell'Istituto Pascale ha reso noto uno studio – il Compleement-1 – che evidenzia i benefici del Ribociclib, farmaco tutto italiano per la cura del cancro al seno, combinato alla terapia ormonale, nei pazienti malati di tumore mammarico metastatico ormonosensibile. La cura, come evidenzia lo studio, può aiutare a migliorare anche del 70 percento la sopravvivenza nelle giovani pazienti affette da carcinoma avanzato. Il nuovo studio del Pascale, che fa registrare un passo molto importante nella cura delle neoplasie mammariche, è stato effettuato su un campione di 3.500 pazienti, anche di sesso maschile, ed è stato presentato al congresso dell'America society on clinical oncology a Chicago, negli Stati Uniti.