Allerta a Napoli, e in tutta Italia, per un lotto di vongole veraci considerato altamente pericoloso e ritirato dal mercato nella giornata di ieri, primo luglio: possono contenere l'Escherichia Coli, batterio estremamente pericoloso per l'organismo umano. L'allarme è stato lanciato dal sistema di allarme rapido per gli alimenti Rasff dell'Unione Europea, che consente di condividere in maniera più veloce ed efficace informazioni su gravi rischi per la salute derivanti da alimenti o mangimi all'interno degli stati membri: non è stato specificato, però, quali lotti e quali partite di molluschi sono interessati dall’allarme, né l'area di produzione. A Napoli, il consumo di molluschi in generale, ma soprattutto di vongole, soprattutto veraci, è molto diffuso: in estate, lo spaghetto con le vongole è uno dei piatti più diffusi sulle tavole dei partenopei.

Nel report del Rasff si parla soltanto di "alcune partite di molluschi prodotti in Italia e destinate al consumo interno ma anche quello in Croazia di vongole veraci (genere Venus Gallina)", che potrebbero comportare "un serio rischio di contaminazione delle vongole con il micro-organismo patogeno Escherichia Coli". Il batterio è considerato molto pericoloso per l'uomo in quanto produce diversi tipi di tossine che possono danneggiare seriamente le mucose dell'apparato digerente e i reni: spesso, infatti, può provocare insufficienza renale, in maniera particolare nei bambini o nelle persone con sistema immunitario compromesso. Si raccomanda di acquistare vongole e molluschi solo attraverso "canali autorizzati all’interno di sacchetti con etichette che ne riportano la provenienza".