204 CONDIVISIONI
25 Agosto 2019
17:40

Ambulante massacrato e derubato sul lungomare da una baby gang: arrestati 3 minorenni

La violenta aggressione la notte tra l’11 e il 12 agosto scorso in via Generale Orsini. Ad avere la peggio un cittadino originario del Bangladesh che viene ricoverato in prognosi riservata per le gravi fratture riportate al volto. Ieri sono stati fermati tre ragazzini di una baby gang: hanno tra i 15 e i 16 anni.
A cura di Redazione Napoli
204 CONDIVISIONI
Immagine di repertorio
Immagine di repertorio

È la notte tra l'11 e il 12 agosto quando un gruppo di venditori ambulanti viene inseguito, rapinato e aggredito sul Lungomare di Napoli da un gruppo di ragazzini. Ad avere la peggio un cittadino originario del Bangladesh di 39 anni, che viene ricoverato in prognosi riservata all'Ospedale Cardarelli di Napoli a causa delle gravi fratture al volto riportate nel pestaggio subito in via Generale Orsini. Su di lui infieriscono anche colpendolo a sassate in faccia.

Oggi, a meno di due settimane dall'episodio, le indagini portate avanti dagli agenti della Squadra Mobile della Questura di Napoli e dal personale del Commissariato "San Ferdinando", hanno portato all'individuazione di tre giovanissimi di età compresa tra i 15 e i 16 anni ritenuti responsabili dell'aggressione. Gli investigatori sono partiti dalle immagini di video sorveglianza della zona, individuando così il gruppo di ragazzini. Isolate le immagini queste sono state analizzata dal gruppo per per il contrasto alle bande giovanili violente, della IV Sezione della Squadra Mobile, creato proprio per il contrasto alle baby gang, che ha circoscritto i sospetti a un gruppo di ragazzini provenienti dal quartiere dei Decumani. .

Le successive perquisizioni domiciliari e il sequestro di indumenti e telefoni cellulari, e il contributo delle analisi della Polizia Postale, ha portato al fermo dei tre minorenni, uno di 16 anni e due di 15 anni. Determinante per il via libera da parte del giudice per il Tribunale dei Minori il riconoscimento fotografico da parte degli aggrediti. I fermi sono stati eseguiti nelle prime ore di ieri, sabato 24 agosto.

"Dalla ricostruzione complessiva del materiale video acquisito e dalle risultanze delle assunzioni testimoniali e riconoscimenti fotografici, è emerso come i giovani abbiano prima accerchiato la vittima ed un suo connazionale a scopo di perpetrare la rapina di bigiotteria e di altra mercanzia da loro detenuta per la vendita e che, a fronte della resistenza dei venditori ambulanti, questi ultimi siano stati aggrediti fisicamente con l’utilizzo, tra l’altro, di una grossa pietra scagliata con violenza sul volto di K.R., il quale riportava lesioni gravissime. – si legge in una nota diramata in giornata – Sulla base degli elementi raccolti i sostituti procuratori nella notte di venerdì hanno emesso decreti di fermo di indiziato di delitto a carico di tre minori, uno di 16 e due di 15 anni".

La testimonianza rilasciata a Fanpage.it dell'altro ambulante coinvolto nell'aggressione ma sfuggito al pestaggio, racconta di come questi siano tra i bersagli preferiti delle baby gang in cerca di qualcuno di più debole da sopraffare. Spesso poi, trattandosi di cittadini migranti, si agisce nella convinzione che questi non denunceranno.

204 CONDIVISIONI
In 3 su scooter rubato scippano una donna: arrestati dopo spericolato inseguimento a Napoli
In 3 su scooter rubato scippano una donna: arrestati dopo spericolato inseguimento a Napoli
Lo seguono per strada e gli puntano una pistola al volto per derubarlo del Rolex: arrestati
Lo seguono per strada e gli puntano una pistola al volto per derubarlo del Rolex: arrestati
Latitante napoletano arrestato in Germania: era irreperibile dal 2014, poco prima di una condanna
Latitante napoletano arrestato in Germania: era irreperibile dal 2014, poco prima di una condanna
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni