Apre domani, lunedì 29 giugno, la nuova libreria Mondadori Bookstore a Napoli. Si tratta di una struttura di seicento metri quadri che conterrà più di 60mila libri distribuiti su due dei tre piani dell'edificio: al piano inferiore, invece, si trova un'area congressi, uno spazio co-working, una galleria per mostre di arte o fotografia e uno spazio forum per gli eventi letterari e musicali. La libreria aprirà nel cuore del Vomero, al civico 73 di via Luca Giordano, all'angolo con via Pitloo. L'edificio ospiterà un'area dedicata ai bambini e una alla città di Napoli. Rimarrà attivo il famoso Bed and Book di Napoli aperto a maggio 2019 sulla scia delle librerie dormitorio giapponesi che nel corso degli anni hanno attirato milioni di turisti. Il nuovo Mondadori Bookstore aprirà domani le porte al pubblico, nel rispetto delle nuove regole imposte per limitare la diffusione del contagio da coronavirus.

"Cuore pulsante dello store il libro, una scelta che si riflette anche nello stile architettonico: industriale, essenziale, imperfetto, a simboleggiare un cantiere in costante evoluzione, la realtà in perenne mutamento dove i volumi saranno gli unici ed immortali protagonisti, testimoni di questo processo", ha dichiarato Antonio Serpe, CEO di Mooks. "L'esperienza del Covid oltre a lasciarci enormi sofferenze, ha punito la nostra arroganza nel credere di poter gestire tutto, a volte a scapito di altri, nel credere di essere degli Highlander pronti a sfidare il futuro. Ed è stata questa presa di coscienza a spingerci a realizzare un progetto architettonico diverso da quello concepito originariamente, e totalmente diverso dalle due librerie precedenti ma anche da tutte le altre: una libreria simbolo di rinascita, espressione del dramma dell’attualità, una libreria cantiere, con rifiniture volutamente imperfette o a volte inesistenti, a testimonianza che ciò che ci circonda è in continua trasformazione, è insieme mutamento e invecchiamento, soggetto al tempo e all'usura, ma il vissuto, il contenuto rimane immortale, proprio come le pagine di un buon libro".