Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Sono oltre trentamila gli arrivi registrati nelle isole di Ischia e Procida per il fine settimana appena trascorso, il primo di luglio. Un parziale ritorno alla normalità in questa stagione estiva appena iniziata per le due isole del golfo di Napoli: il dato è stato comunicato dalla Guardia Costiera, che monitora attentamente gli spostamenti da e per le isole. Merito anche dell'addio alle restrizione su navi ed aliscafi, che sono finite domenica ed hanno permesso di riempire le navi.

In tre giorni, da venerdì 3 luglio a domenica 5 luglio, a Ischia sono sbarcate più di venticinquemila persone e quasi tremila veicoli. Anche Procida ha visto un boom di turisti: quasi seimila in questo fine settimana, e circa 350 vetture. In molti si sono fermati soltanto per il fine settimana: già domenica, infatti, da Ischia sono ripartiti oltre 17mila persone, mentre da Procida circa cinquemila. Dati che sembrano essere incoraggianti in vista dei prossimi fine settimana e dell'arrivo di agosto, quando in genere vengono registrati arrivi record. Si temeva che, dopo i mesi di pandemia per il coronavirus, ancora presente in tutto il paese a "macchia di leopardo", anche il turismo isolano potesse risentirne, così come quello in tutto il paese. Fortunatamente però i dati sembrano positivi, ed anche se dall'estero gli arrivi sembrano ancora lontani da quelli degli scorsi anni, quello nostrano sembra tenere bene il passo, regalando ossigeno  alle attività isolane messe a dura prova dalla quarantena prima e da una stagione estiva ricca di incertezze dopo.