Incredibile episodio di violenza quello che si è registrato all'interno del convitto nazionale Pietro Colletta di Avellino, dove un ragazzino di 13 anni che frequenta la scuola media è stato selvaggiamente picchiato nei bagni dell'istituto da un compagno. Il ragazzino è stato soccorso dai sanitari del 118 e portato all'ospedale San Giuseppe Moscati di Avellino, dove i medici gli hanno riscontrato ecchimosi e lesioni ai denti: il 13enne ha rischiato anche di perdere un occhio, ma fortunatamente adesso le sue condizioni di salute non destano particolare preoccupazione. La vicenda è stata raccontata su Facebook dal padre del ragazzino, che ha postato il referto del nosocomio irpino. Sulla vicenda indagano le forze dell'ordine: secondo la dirigente scolastica, non si sarebbe trattato di un episodio di bullismo, ma di una lite tra ragazzini degenerata.

Sempre ad Avellino, qualche settimana fa, nove genitori erano stati invece denunciati per "inosservanza degli obblighi di istruzione ai minori". I carabinieri, dopo aver effettuato controlli negli istituti scolastici di gran parte della provincia, avevano scoperto che i suddetti genitori non facevano frequentare le lezioni ai propri figli, minorenni e quindi ancora alla "scuola dell'obbligo".