Una giovane infermiera ha salvato la vita di una collega, colpita da un malore improvviso, praticandole un massaggio cardiaco. L'episodio era accaduto lo scorso 19 aprile, ma solo in queste ore è stato reso noto, dopo la pubblicazione della lettera d'encomio inviata alla giovane infermeria per aver salvato la vita della collega da parte della Direzione Sanitaria del nosocomio dove entrambe prestano servizio. La giovane, Francesca Spella, è un'infermiera di 29 anni originaria di Atripalda, nell'Avellinese, lavora come tante sue colleghe presso l'Azienda Ospedaliera "San Giuseppe Moscati" del capoluogo irpino.

Lo scorso 19 aprile, Francesca era nel Reparto Malattie Infettive dove normalmente lavora, ed aveva appena finito il turno. Ma proprio in quel momento, una sua collega si è improvvisamente sentita male, vittima di un arresto cardiaco in corso. La giovane non si è persa d'animo ed è subito intervenuta per salvare la collega, praticandole un massaggio cardiaco mentre sul posto sono giunti d'urgenza i medici del reparto di cardiologia. Il suo intervento è stato decisivo per evitare il peggio alla collega, che è stata così salvata. E dopo qualche mese, per lei è arrivato anche il riconoscimento della Direzione Sanitaria stessa, che lo scorso 6 novembre le ha inviato una lettera d'encomio, firmata dal direttore sanitario Rosario Lanzetta, nella quale si spiega che "il suo tempestivo intervento, tra l’altro offerto fuori orario di servizio, ha grandemente contribuito all’esito positivo della vicenda". La giovane ha poi aggiunto su Facebook: "Non posso dire che è stato facile, ma vi posso garantire che salvare una vita ne è valsa la pena. Orgoglio a noi infermieri".

La lettera d'encomio dell'ospedale Giuseppe Moscati alla giovane infermiera.
in foto: La lettera d’encomio dell’ospedale Giuseppe Moscati alla giovane infermiera.