AVELLINO – Ha ricattato ed esercitato pressioni su un suo cliente, un uomo di 60 anni, a tal punto da indurlo a togliersi la vita. Una prostituta, una donna di 42 anni originaria dell'Europa dell'Est è stata arrestata dai carabinieri ad Ariano Irpino, nell'Avellinese, con l'accusa di istigazione al suicidio, estorsione e tentata estorsione. In manette anche il suo protettore, un uomo di 63 anni, accusato invece di favoreggiamento della prostituzione: le ordinanze di custodia cautelare sono state firmate dal gip del Tribunale di Benevento su richiesta della Procura della Repubblica sannita.

Le indagini sono partite nell'ottobre del 2017, quando il cliente si è suicidato. I carabinieri hanno così avviato le indagini e raccolto, attraverso intercettazioni ambientali e telefoniche, numerosi indizi di colpevolezza a carico della donna: il 60enne si sarebbe suicidato a causa delle continue pressioni, dei ricatti e delle richieste di denaro esercitate su di lui dalla 42enne finita in manette.