Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Sempre più frequente l'utilizzo, nelle carceri della Campania, di cellulari da parte dei detenuti. Gli agenti della Polizia Penitenziaria hanno sequestrato telefoni e droga all'interno del carcere di Bellizzi Irpino, nella provincia di Avellino. Durante servizi di controllo all'interno della struttura penitenziaria, grazie anche all'impiego delle unità cinofile, gli agenti hanno scoperto due microcellulari nelle celle di alcuni detenuti: si tratta di cellulari particolarmente piccoli che possono essere facilmente occultati e così introdotti all'interno dell'istituto carcerario. I cani, inoltre, hanno scoperto anche della droga che un familiare ha cercato di introdurre in carcere durante l'orario di visita a un detenuto. La notizia è stata diffusa dall'Osapp, sindacato di Polizia Penitenziaria, nella figura del dirigente nazionale Maurizio Russo.

Detenuto si dà fuoco nel carcere di Ariano: è gravissimo

L'inizio di agosto è stato funestato anche da un gravissimo episodio capitato in un altro carcere della provincia di Avellino, quello di Ariano Irpino. Lo scorso 2 agosto un detenuto napoletano di 24 anni si è dato fuoco all'interno della sua cella, quasi completamente devastata dalle fiamme. Soccorso dagli agenti e dai sanitari del 118, il giovane detenuto è stato ricoverato nel reparto Grandi Ustionati dell'ospedale Cardarelli di Napoli, dove si trova in gravissime condizioni di salute.