Il ponte da cui il ragazzo ha tentato il suicidio (Foto: Vigili del fuoco)
in foto: Il ponte da cui il ragazzo ha tentato il suicidio (Foto: Vigili del fuoco)

AVELLINO – Aveva deciso di farla finita proprio a pochi giorni dal Natale: non ce l'ha fatta il giovane di 29 anni che, lo scorso 23 dicembre, aveva tentato il suicidio lanciandosi dal ponte di via Ferriera, nel centro del capoluogo irpino. Dopo un volo di parecchi metri, il 29enne era stato soccorso dal 118 e trasportato d'urgenza all'ospedale Moscati, dove era entrato subito in coma e dove, purtroppo, è deceduto dopo due settimane di agonia.

Un messaggio alla madre, poi l'estremo gesto

Il 29enne, residente nel Rione San Tommaso, lo scorso 23 dicembre, a poche ore dal Natale, si reca sul ponte di via Ferriera intenzionato a farla finita. Prima di uscire di casa, il giovane lascia un messaggio alla madre, esplicitando le sue intenzioni. È proprio la donna, in preda al panico, a far scattare l'allarme. Sul posto, aiutati da alcuni testimoni che hanno visto il 29enne sul ponte, rintracciano il suo corpo sul letto del fiume Fenestrelle. I pompieri, con non poche difficoltà, riescono a recuperare il giovane: disperata la corsa in ospedale, ma il ragazzo è già in coma, dal quale purtroppo non si risveglierà più.