Non conoscevano la strada per fare ritorno a casa e così si sono affidati al navigatore satellitare del cellulare, che però li ha traditi, facendoli smarrire. Due ragazzi, residenti nel Napoletano, sono stati tratti in salvo dai vigili del fuoco a Moschiano, nella provincia di Avellino. Alle prime luci dell'alba di oggi, venerdì 1° novembre, i due ragazzi, dopo aver trascorso la serata in Irpinia, hanno preso la strada di casa. Non sapendo come fare ritorno nella provincia di Napoli, i due hanno impostato la loro destinazione sul navigatore satellitare del cellulare che, si sa, a volte non è proprio infallibile.

Seguendo il percorso tracciato dal navigatore, i due malcapitati si sono ritrovati su un sentiero di montagna in località Santa Cristina, dove sono rimasti impantanati con l'automobile. I ragazzi hanno così inviato una richiesta di soccorso al 115: la sala operativa del Comando Provinciale dei vigili del fuoco di Avellino ha ricevuto le coordinate della posizione dalla vettura, inviando un automezzo. In poco tempo, intorno alle 5, i pompieri sono riusciti a localizzare i due ragazzi partenopei e a trarli in salvo, recuperando anche il veicolo. Una brutta avventura per i due, che fortunatamente però si è conclusa a lieto fine, soltanto con un grosso spavento e nessuna conseguenza.