Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

AVELLINO – Notte di paura, quella di Capodanno, a San Martino Valle Caudina dove, nella cosiddetta zona dei Casali, alcuni colpi di pistola sono stati esplosi contro la saracinesca di un bar. Purtroppo, a farne le spese è stato un cane randagio che si era accucciato davanti al locale – chiuso al momento della sparatoria – spaventato dai botti e per ripararsi dal freddo.

Sul posto sono arrivati i carabinieri, che hanno effettuato tutti i rilievi del caso e che indagano sulla vicenda: i colpi di pistola sarebbero stati esplosi da un'automobile in corsa; inoltre, i militari dell'Arma non avrebbero rinvenuto bossoli, il che lascia presupporre sia stata utilizzata una pistola a tamburo. I carabinieri non tralasciano nessuna ipotesi, nemmeno quella dell'atto intimidatorio a scopo di estorsione.