Fermato ad un posto di blocco, uno spacciatore tenta la fuga provando a travolgere gli agenti di polizia: inseguito e bloccato, l'uomo è stato arrestato dai poliziotti di Aversa per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio e per resistenza e lesioni. Si tratta di A.Z., italiano del posto, fermato per un controllo mentre era a bordo della propria vettura, non lontano dalla sua stessa abitazione. Ma alla vista degli agenti, ha cercato di scappare, tentando anche di investire gli agenti che gli si paravano davanti.

Uno di questi è stato colpito di striscio e, dopo le cure mediche del caso, ha riportato lesioni giudicate guaribili in dodici giorni. L'uomo, intanto, era andato in fuga ma è stato rintracciato davanti alla stazione dei carabinieri di San Marcellino, dove si era presentato per costituirsi ai militari dell'Arma. Ma era ormai troppo tardi: in casa sua a Teverola, nel corso di una perquisizione domiciliare sono stati ritrovati cocaina (50 grammi) e marijuana (1,7 chili). Oltre alla droga, trovato anche materiale per il confezionamento di dosi, un bilancino di precisione ma anche diversi cellulari ed una scatola di ferro che, nascosta in una presa elettrica, faceva da nascondiglio per la droga stessa.