Una coltellata nella pancia, dopo una discussione nata sulla pista da ballo del Club Partenopeo, uno dei locali più famosi della movida napoletana. L'epilogo di una serata precipitata in pochi minuti, con un piccolo e banale incidente che ha dato il via a una tragedia: uno spintone involontario a una ragazza che era insieme al fidanzato e a degli amici. La ricostruzione è ancora fumosa, ma ci sarebbe questo dietro il grave ferimento di un giovane di 20 anni, incensurato, che nel cuore della notte del 15 settembre è stato portato d'urgenza al Pronto Soccorso dell'ospedale San Paolo con una ferita da taglio all'addome.

Il ventenne non è in pericolo di vita ma i medici hanno disposto il ricovero: dovrà essere sottoposto a un intervento chirurgico. In ospedale e nella discoteca dei Coroglio sono intervenuti i carabinieri della Compagnia Bagnoli, che hanno avviato le indagini per risalire all'identità dell'aggressore; alcuni dei ragazzi presenti alla serata sono stati ascoltati e sono state acquisite le telecamere di sorveglianza interne del locale, che potrebbero aver ripreso le fasi dell'aggressione.

Accoltellato per una lite in discoteca

Il ferimento è avvenuto intorno alle 4.30, all'interno della discoteca del quartiere Bagnoli, zona ovest di Napoli. La vittima, questa la ricostruzione su cui stanno lavorando i carabinieri, avrebbe inavvertitamente urtato la spalla di una ragazza che era sulla pista da ballo. Sarebbe nata una discussione, a cui si sarebbero uniti il fidanzato della giovane e alcuni suoi amici, che si sarebbero scontrati con la comitiva del ventenne. I toni si sarebbero subito accesi e qualcuno avrebbe afferrato un oggetto e si sarebbe avventato sul ragazzo; non è chiaro se sia stato usato un coltello oppure dei cocci di bottiglia. Subito dopo il ferimento il responsabile si sarebbe dileguato insieme agli amici.