Finale imprevisto per la festa patronale organizzata dalla parrocchia locale in onore di Maria Santissima Desolata, protettrice di Bagnoli, quartiere della periferia ovest di Napoli: uno dei fuochi d'artificio è sfuggito al controllo ed è finito contro un albero, incendiandolo in pochi secondi. L'incidente è avvenuto nella serata di ieri, domenica 15 settembre, in occasione della chiusura dei festeggiamenti, dopo giorni di festa in strada e concerti; la scena è stata ripresa coi telefonini da molti dei presenti che poi hanno pubblicato video e foto su Internet.

I Vigili del Fuoco, che sono interventi in seguito alle segnalazioni dei residenti, sono riusciti a spegnere le fiamme prima che si estendessero agli alberi vicini e l'incendio è stato contenuto. Ad andare a fuoco, uno degli alberi che si trovano nelle immediate vicinanze della chiesa, su via Amedeo Maiuri, a ridosso della linea della ferrovia Cumana. I fuochi d'artificio, a quanto apprende Fanpage.it, non erano stati autorizzati e anzi era stato più volte fatto presente che l'utilizzo nel centro abitato avrebbe potuto comportare dei rischi e potenzialmente causare un incendio, così come poi è successo. Per evitare pericoli è stato necessario tagliare quello che restava dell'albero.

Sul posto sono arrivati anche gli agenti della Polizia Municipale, per i controlli sulla zona, la messa in sicurezza e per ricostruire l'accaduto, al fine di identificare chi materialmente ha esploso i fuochi e chi ha organizzato lo spettacolo pirotecnico. Al vaglio anche le autorizzazioni fornite per la festa, per capire se lo spettacolo pirotecnico fosse autorizzato e in che termini.