(Immagine di repertorio)
in foto: (Immagine di repertorio)

Tragedia a Baiano, nell'Avellinese: il corpo di un uomo privo di vita è stato trovato all'interno del proprio appartamento nel comune alle porte del capoluogo irpino. Mistero sulle cause del decesso: nessuna ipotesi è esclusa, dal gesto volontario al malore, passando per la morte violenta. Al momento, il corpo non presenterebbe segni che facciano pensare a quest'ultima ipotesi, ma gli inquirenti non si sbilanciano su alcuna pista.

I carabinieri della compagnia di Baiano sono giunti sul posto per i rilievi del caso: l'uomo, la cui identità al momento non è stata resa nota, è un cinquantunenne originario di Castellammare di Stabia, nel Napoletano, ma da tempo residente a Baiano. L'uomo è stato trovato primo di vita all'interno della propria abitazione, senza apparenti segni di violenza sul corpo né tanto meno all'interno dell'appartamento stesso. Il magistrato di turno è giunto sul luogo del ritrovamento del cadavere ed ha disposto l'autopsia sul corpo del cinquantunenne. La salma è stata trasferita all'ospedale "San Giuseppe Moscati" di Avellino, dove verranno eseguiti gli esami autoptici, che potranno dare un quadro più preciso riguardo le cause e le dinamiche del decesso dell'uomo. Le indagini sono coordinate dalla Procura della Repubblica di Avellino, competente per il territorio. In casa dell'uomo, non vi sarebbero neppure segni di infrazione o di colluttazione: i carabinieri di Baiano stanno analizzando l'appartamento alla ricerca di tracce che aiutino a ricostruire le ultime ore dell'uomo.