Tifosi e squadra in strada a Benevento per i festeggiamenti del ritorno in Serie A.
in foto: Tifosi e squadra in strada a Benevento per i festeggiamenti del ritorno in Serie A.

Festa grande a Benevento per il ritorno della squadra di calcio sannita in Serie A: la città, che si è risvegliata tappezzata di striscioni e bandiere giallorosse ovunque, in realtà ha dormito pochissimo. I festeggiamenti sono durati fino all'alba, in quella che è stata già definita la "notte delle streghe". La voglia di festeggiare è stata tale che, al fischio finale, in molti si sono riversati in strada, con bandiere e cartelloni, iniziando le celebrazioni in attesa che la squadra uscisse dallo stadio Vigorito e iniziasse il tour per le vie cittadini.

Non solo edifici privati: anche come Palazzo Mosti (sede del Municipio) e Palazzo Paolo V (ex sede municipali ai tempi della dominazione pontificia) si sono colorati di giallorosso. Grandi festeggiamenti anche ai piedi dell'Arco di Traiano, il monumento di epoca romana da sempre gioiello di vanto del capoluogo sannita. Fuochi d'artificio, fumogeni e caroselli di auto hanno caratterizzato l'intera notte di Benevento, con la squadra che poi a bordo di un pullman scoperto ha attraversato le vie cittadini festeggiando così assieme ai tifosi giallorossi. Scene simili anche a Montesarchio, Telese Terme ed i principali comuni sanniti, dove la gente ha festeggiato la promozione "a distanza" dal capoluogo ma con lo stesso entusiasmo.

I locali di Benevento sono rimasti aperti tutta la notte, fino alle luci dell'alba quando la festa si avviava finalmente alla conclusione. Ma anche all'estero, dove la comunità sannita è molto forte, si è festeggiato: a New York è nato il panino "StregA" proprio in onore al Benevento, ideato dal celebre "Pisillo", originario di Montesarchio. Ora che i fumi dei fuochi di artificio si sono diradati, la città si è risvegliata immersa nel giallorosso, e già tutti attendono entusiasti la prossima stagione e, soprattutto, il derby contro il Napoli, dove potrebbe andare in scena anche il derby tra i fratelli Insigne, con Lorenzo in maglia azzurra e Roberto con quella giallorossa.