Si è costituto il conducente dell'altra vettura coinvolta nel tragico incidente stradale avvenuto nel pomeriggio di ieri a Qualiano, nella provincia di Napoli, nel quale ha purtroppo perso la vita Sofia, una bambina di soli 4 anni. Si tratta di un ragazzo di 19 anni, residente nella vicina Marano, che si è presentato spontaneamente dai carabinieri: i militari dell'Arma, ad ogni modo, erano già riusciti a risalire alla sua identità. Il giovane, che subito dopo l'impatto fatale per la bambina si era fermato ad allertare i soccorsi, aveva deciso poi di allontanarsi dal luogo dell'incidente per paura che i residente, accorsi a prestare i primi soccorsi alla bambina e a sua madre, potessero linciarlo.

Incidente a Qualiano, morta una bimba di 4 anni

L'incidente che è costato la vita a Sofia – questo il nome della bimba di 4 anni – è avvenuto, come detto, nel pomeriggio di ieri, mercoledì 8 luglio, a Qualiano. Intorno alle 16, in via Falcone, per cause ancora in corso di accertamento due automobili si sono scontrate: l'impatto è stato talmente violente che la bambina è stata sbalzata all'esterno dell'abitacolo ed è rimasto, secondo una prima ricostruzione, incastrato tra le due vetture. Sul posto sono arrivati tempestivamente i sanitari del 118, a cui le condizioni della piccola sono apparse subito gravi: trasportata all'ospedale Santobono di Napoli, la bambina è purtroppo deceduta poco dopo il ricovero nel nosocomio pediatrico: troppo gravi le ferite riportate nell'impatto. Le verifiche sul posto sono state affidate agli agenti della Polizia Municipale, intervenuti sul luogo dopo l'incidente.