Mezzo chilo di cocaina e 100 grammi di canapa indiana, più tutto il materiale per la divisione in dosi. Accanto, 3 giubbotti antiproiettile, una pistola da guerra carica e altri 17 proiettili. Era tutto nascosto in uno sgabuzzino abbandonato, avvolto in buste di plastica e infilato tra le cianfrusaglie. E Pocho, il “cane poliziotto” della Polizia di Stato, li ha trovati subito: appena si è avvicinato è corso verso la porta, ha cominciato a saltare, a grattare sul legno e poi a infilare il naso tra le buste per indicare agli agenti dove cercare la droga.

Il nascondiglio è stato scoperto durante un blitz nella zona dei “Vicoli della Marina” di Torre Annunziata, condotto dagli agenti del commissariato locale col supporto dell'unità cinofila dell'Ufficio Prevenzione Generale della Questura di Napoli. Lo sgabuzzino si trova in aree condominiali e apparentemente era abbandonato. La pistola, una Beretta calibro 9×19 modello Cougar, completa di caricatore con 11 proiettili, è stata inviata ai laboratori per accertare l'eventuale utilizzo in fatti di sangue. Le indagini proseguono per identificare chi utilizzava lo sgabuzzino, che presumibilmente veniva utilizzato come base d'appoggio per i pusher della zona.