A meno di due settimane dall'operazione "Alto impatto" a Scampia, che ha visto impegnati circa 700 agenti tra polizia, carabinieri e Guardia di Finanza, che ha portato al sequestro di circa 13 chili di droga, alle prime luci dell'alba un altro blitz dei carabinieri – che testimonia l'impegno delle forze dell'ordine nel contrastare le attività illecite della criminalità organizzata – si è concluso con il sequestro di un ingente quantitativo di stupefacenti e numerosi arresti. I militari dell'Arma sono entrati in azione nel quartiere di Napoli Nord, nelle Rione dei Fiori – conosciuto anche come Terzo Mondo – e nelle cosiddette Case Celesti, territorio del clan Di Lauro e degli scissionisti, protagonisti di quella Faida di Scampia che tra il 2004 e il 2005 insanguinò Napoli.

Nel corso dell'operazione i militari hanno arrestato 5 persone – soprattutto per detenzione di sostanze stupefacenti finalizzate allo spaccio, ma anche per rissa – mentre hanno emesso un'ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari in comunità. Il blitz ha portato al sequestro di 69 dosi di cocaina, 335 dosi di eroina e 9 di crack, oltre che di hashish e marijuana. Durante il blitz, effettuato per la maggior parte nelle abitazioni di noti pregiudicati di Scampia, sono state sequestrate anche armi e denaro contante.