Dopo circa 7 ore è ripartita la circolazione ferroviaria sulla Linea 2 della metropolitana di Napoli. I treni hanno ricominciato a circolare intorno alle 12: erano fermi, praticamente sull'intera tratta, tra Campi Flegrei e San Giovanni Barra, dalle 5.30 di questa mattina. L'improvvisa interruzione del traffico ferroviaria è stata causata dall'allagamento della stazione sotterranea di Garibaldi, provocata dalla bomba d'acqua che si è abbattuta su Napoli durante la notte. Per la precisione, stando a quanto comunica Rete ferroviarie italiana, l'allagamento della stazione è stato provocato dal cedimento di un collettore fognario comunale: l'enorme massa d'acqua che ha investito la sede ferroviaria ha provocato l'innalzamento dei binari e del marciapiede, con l'impossibilità per i treni di circolare normalmente.

Circa 40 tecnici di Rfi hanno lavorato dalle prime ore di questa mattina per cercare di riparare il guasto e ripristinare il servizio nel più breve tempo possibile. Durante l'interruzione del servizio ferroviario, sulla tratta Campi Flegrei-San Giovanni Barra è stato istituito il servizio di bus sostitutivi per alleviare i disagi dei viaggiatori. La stessa situazione si era presentata anche tra domenica e lunedì, quando ancora una volta la stazione di Garibaldi era stata allagata dalla pioggia, bloccando i treni della Linea 2 della metropolitana.