Cosa sta succedendo all'ospedale Cardarelli di Napoli? A scoprirlo dovranno essere gli inquirenti che indagano su un episodio estremamente grave avvenuto lo scorso mese, ma venuto alla luce delle cronache soltanto oggi: uno o più soggetti ignoti avrebbero deliberatamente sabotato il salvavita di cardiologia, silenziando l'allarme sonoro che avverte i medici di guardia se qualcosa non va, infilando una graffetta all'interno della strumentazione che 24 ore su 24 monitora le condizioni dei pazienti malati di cuore ricoverati. A quanto si apprende il sabotaggio non avrebbe avuto conseguenze ma potenzialmente il non funzionamento dell'allarme avrebbe potuto avere conseguenze anche mortali. A denunciare il sabotaggio del macchinario – secondo quanto riportato da il Mattino – il primario Ciro Mauro dopo la scoperta della graffetta all'interno. La direzione ha aperto un'indagine interna, ma anche la procura ha aperto un fascicolo per appurare cosa sia accaduto.