Lottava già da molto tempo con un tumore, il suo corpo non ha resistito quando alla malattia si è aggiunto il coronavirus, si è ammalata di Covid-19 e il fisico già fortemente debilitato ha ceduto. Cardito piange la morte di un'altra giovane mamma, la seconda nel giro di pochi giorni: il 18 maggio era morta una 30enne, colta da malore improvviso mentre era in casa e trovata già senza vita quando il compagno era arrivato nell'abitazione. Ne dà notizia con un post sul proprio profilo Facebook Giuseppe Cirillo, sindaco del comune della provincia di Napoli.

"La città piange la morte di due giovani donne – scrive il Primo Cittadino – faccio fatica a scrivere queste parole, non è mai facile dare notizie di questo genere. La morte delle due mamme getta nello sconforto la nostra comunità, che in pochi giorni si è vista privare di due concittadine, e ci ferisce nell'intimità dell'anima. Maria era una donna giovanissima ed è stata strappata improvvisamente alla vita. L'altra giovane mamma, già gravemente debilitata per la malattia che stava affrontando, ha dovuto lottare anche contro il virus Covid-19 che non le ha lasciato scampo. A nome mio personale, dell’amministrazione comunale, di tutta la comunità di Cardito, esprimo ai familiari profondo cordoglio e sincera vicinanza per la perdita improvvisa dei propri cari".

Il post è stato commentato da tantissimi cittadini di Cardito che hanno voluto, anche loro, mostrare vicinanza alle famiglie delle due donne scomparse, strappate ai compagni e ai figli piccoli; molti tra i commentatori conoscevano personalmente le due giovani mamme e hanno voluto lasciare sulla bacheca un personale ricordo.